Registrati
XII Corteo. Bulla a Cerchio (AQ)
cerchio_5

Nel Comune marsicano di Cerchio, in provincia di L’Aquila, si è svolto nei giorni scorsi, il XII Corteo Storico che ha rievocato la “Bulla Indulgentiarum” di Bonifacio VIII (1300). Sono stati presenti all’evento – organizzata con precisione dall’Amministrazione Comunale cerchiese – i due Vice Presidenti del Consiglio della Regione Abruzzo,  il Presidente della Provincia aquilana Stefania Pezzopane, il Vicario Generale della Diocesi dei Marsi mons. Domenico Ramelli ed oltre trenta delegazioni di Comuni con rispettivi Gonfaloni. Tra gli interventi previsti ed attesi, quello del Presidente dell’Accademia Bonifaciana di Anagni Cav. Sante De Angelis, che ha partecipato all’evento, insieme al Gonfalone della Città dei Papi, con la Polizia Municipale ed il Vice Commissario Prefettizio dr Marcello Zottola. Il lungo corteo è stato composto di comparse in costume trecentesco e rinascimentale. Il prezioso documento (la “Bulla”, appunto), è stato consegnato dal Vicario Generale della Diocesi di Avezzano al sindaco di Cerchio Renzo D’Amore, presso la chiesa di San Bartolomeo. La giornalista Orietta Spera è stata la speaker della manifestazione, che ha anche simpaticamente intervistato sia il Vice Commissario che il Presidente, che nel corso del saluto presso in aula consigliare hanno ricevuto una targa commemorativa. De Angelis, ha rivolto, un sentito saluto alle Autorità ed invitati: “Grazie perché con la vostra iniziativa fate memoria annuale del nostro più illustre Concittadino, Papa Bonifacio VIII legato con la Comunità di Cerchio dalla Bolla Indulgentiarum… E’ alla figura di questo grande italiano e concittadino e ai nostri principali eventi che annualmente celebriamo in suo onore che sono dedicati, ed infatti, stiamo lavorando per incrementare sempre più questo gemellaggio tra le nostre Istituzioni, che vedrà novità il prossimo autunno ad Anagni, in occasione del 705mo anniversario della Perdonanza Bonifaciana e della VI edizione del Premio Internazionale Bonifacio VIII, non posso, inoltre, non ricordare gli eventi del 16 settembre 2006 e del 10 novembre 2007 quando l’Accademia Bonifaciana e la città di Anagni, ebbero l’onore di poter accogliere in forma solenne la vostra Bulla Indulgentiarum. Un evento, con la partecipazione di Autorità Ecclesiali nazionali e internazionali, Istituzioni, Cortei storici e di mass media di ogni livello. Anche quest’anno, ci piacerebbe avere per l’evento citato la Vostra Bulla, emanata sotto il Pontificato del nostro papa. Naturalmente anticipo l’invito a tutte le Autorità della Provincia dell’Aquila, al Prefetto Cozzani, già nostro Rappresentante di Governo a Frosinone, alla Presidente Pezzopane,  alla Comunità di Cerchio, con le Sue figure istituzionali, insieme ai Cortei Storici presenti oggi e al nuovo Vescovo della Diocesi dei Marsi mons. Pietro Santoro, che abbraccio con affetto filiale. Ringrazio vivamente tutti coloro che hanno permesso la realizzazione della presente manifestazione, il caro Sindaco di questa Comunità dr Renzo Giuseppe D’Amore, il Presidente del Comitato del Corteo Storico dr Gianfranco Tedeschi e la delegazione del Comune di Anagni capeggiata dal Vice Commissario Prefettizio dr Marcello Zottola, che rappresenta il Commissario Straordinario il Vice Prefetto dr Ernesto Raio, a cui idealmente mandiamo il nostro sentito saluto”. Anche il Vice Commissario dr Zottola, ha voluto a nome del Comune di Anagni, esternare i saluti e l’impegno per concretizzare in modo più ufficiale il gemellaggio tra Cerchio, la città dei Papi e la Bonifaciana. “La comunanza tra le nostre due Comunità è la “Bulla Indulgentiarum” – ha ricordato il dr Marcello Zottola - fu redatta da Bonifacio VIII nel 1300 e inviata alla chiesa parrocchiale di San Bartolomeo in Cerchio, insieme con la bolla di indizione del primo giubileo dell’era cristiana e con quella concessa alla piccola cellula benedettina di San Pietro. Il Pontefice, rivolto alla Chiesa universale, intendeva ristrutturarne e potenziarne l’organizzazione territoriale, partendo dalle piccole realtà locali. Il documento, esposto per due anni consecutivi anche ad Anagni, grazie all’intervento dell’ Accademia Bonifaciana, è attualmente conservato dalla diocesi dei Marsi ed un atto ufficiale di Gemellaggio tra Anagni e Cerchio, non può che giovare ad entrambe. Sarebbe anche auspicabile il ripristino della indulgenza plenaria che la suddetta Bulla espone con tanta solennità”.

cerchio_3
cerchio_2

 

Condividi
 

la Nostra Sede

L'Accademia Bonifaciana, ha sede presso il palazzo di Bonifacio VIII di Anagni, da tre secoli custodito dalle Suore Cistercensi della Carità, venne edificato nel XII secolo e in origine appartenne alla famiglia dei Conti. Fu abitato da Papa Gregorio IX (Ugolino Conti) che il pri­mo settembre 1230 vi ospitò Federico II...  Leggi articolo

Copyright © 2019. www.accademiabonifaciana.eu. Designed by A. Raggi

Box

Registrati

*
*
*
*
*

Fields marked with an asterisk (*) are required.