Registrati
CONSEGNATO IL PREMIO INTERNAZIONALE BONIFACIO VIII AL PRESIDENTE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI PDF Stampa E-mail
FICO_9

IL RETTORE DELLA BONIFACIANA DE ANGELIS: “L’ON. ROBERTO FICO, DIFENSORE DELLA LAICITÀ DELLO STATO, SENZA INTACCARE I VALORI CRISTIANI”

IL PRESIDENTE FICO: “LE ISTITUZIONI DEVONO ESSERE SEMPRE VICINE ALLE PERSONE PIÙ DEBOLI”

 

L’Accademia Bonifaciana, ha conferito giovedì 18 ottobre scorso, il Premio Internazionale Bonifacio VIII al Presidente della Camera dei Deputati, On. Dott. Roberto Fico. La cerimonia si è svolta presso la Sala del Aldo Moro a Palazzo di Montecitorio e ha visto la presenza di una nutrita delegazione ufficiale che ha raggiunto la Capitale per insignire del massimo conferimento accademico la terza carica dello Stato. A capeggiare la Delegazione, è stato ovviamente il Comm. Dott. Sante De Angelis, Rettore Presidente dell’Accademia Bonifaciana, che ha introdotto anche la premiazione con un breve intervento di saluto ed ha illustrato ai presenti la motivazione del Premio Bonifacio al Presidente Fico. A rappresentare la Città di Anagni c’è stato il Sindaco, Avv. Daniele Natalia e il Consigliere Comunale Dott. Fernando Fioramonti. Mons. Vittorio Formenti, Presidente Vicario della Giuria del Premio Bonifacio VIII e Membro del Comitato Scientifico, ha accompagnato gli altri membri presenti tra cui ricordiamo: il Dott. Benedetto De Lorenzo, il Dott. Roberto Necci, il Cav. Domenico Lizzi, il Cav. Ing. Luca Cardinali, il Delegato ai rapporti con gli Enti ed Istituzioni in materia fiscale e tributaria Dott. Domenico Garzone e gli accademici che a vario titolo collaborano con il Presidente: il Rag. Massimo Le Pera, il sig. Matteo Ambrosetti e il Cav. Alberto Alessio Giuseppe Zizza. Il Comitato Scientifico presieduto da mons. Franco Croci e la Giuria, nel formulare la motivazione per l’On. Roberto Fico ha posto l’attenzione sulla sua importante attività al servizio della Repubblica Italiana, quale attuale Presidente della Camera dei Deputati, “incarnando veramente l’intera collettività in quanto al di sopra degli interessi delle parti, difensore della laicità dello Stato, senza intaccare i valori cristiani, pur auspicando un fruttuoso dialogo interreligioso con le altre confessioni di fede. Una vita politica e istituzionale la Sua - ha detto il Rettore De Angelis, nel suo discorso - dedicata alla promozione degli autentici valori umani, quindi, ai valori della pace e della convivenza tra i popoli, secondo l’esempio della perdonanza bonifaciana. Non abbiamo tralasciato, comunque gli aspetti salienti della sua vita culturale, sociale e politica… Il motivo per cui ci troviamo qui, è per conferire a Lei, Signor Presidente il nostro massimo conferimento accademico, che Lei si è degnato di accogliere. Ed il sottoscritto con la Delegazione qui presente, La ringraziano vivamente, perché stare qui è una conferma che quello che da 15 anni stiamo facendo è una cosa “buona e giusta”. Infatti, quest’anno celebriamo la 16ma edizione del premio Nazionale ed Internazionale Bonifacio VIII, ed il 15mo anno di fondazione della nostra Accademia, un’Istituzione ancora adolescente, che si avvia pian piano verso quella maturità che un Istituto di cultura universitaria e di studi superiori, ed una Onlus come la nostra deve possedere… Le vengono, quindi, riconosciute – ha aggiunto il Commendatore De Angelis - elevate capacità professionali e politiche degne di un vero uomo al servizio della Patria attraverso, il suo modo di fare affabile e schietto, il suo determinante contributo alla difesa dei Diritti Umani e per aver conferito allo Stato il ruolo di autorevole protagonista nella solidarietà, concretamente espressa a salvaguardia della dignità umana, verso le persone più deboli, portando soprattutto l’innovazione e quella ventata di giovinezza a Palazzo. Lei, un mio coetaneo, che in breve tempo è riuscito a farsi valere e a raggiungere l’apice della politica nazionale. Il nome di Roberto Fico, Presidente della Camera dei Deputati e terza carica della Repubblica, si aggiunge con fierezza da oggi all’albo d’oro dei premiati e degli Accademici Onorari, ad iniziare dal primo insignito nel 2003 San Giovanni Paolo II fino ai nostri giorni. E ora tocca a noi continuare secondo le sfide di questi tempi, con coraggio, con amore al nostro credo religioso, alle Istituzioni dello Stato che ci ha dato i natali e ai fratelli, specialmente i più bisognosi, con generosità ed inventiva, fermi nella fede come il primo dei nostri insigniti: San Giovanni Paolo II, certi che la provvidenza non ci abbandona mai, come ci ha insegnato e testimoniato il nostro Papa Bonifacio VIII, del quale la mia nobile città di Anagni, qui oggi degnamente rappresentata dal Sindaco Avv. Daniele Natalia e dal consigliere Comunale Dott. Fernando Fioramonti, conserva viva la memoria”. E’ stata la volta poi del saluto del Sindaco Avv. Daniele Natalia: “Ringrazio vivamente il Rettore della Bonifaciana Dott. De Angelis, per l’invito che ha rivolto all’Amministrazione Comunale per partecipare in modo ufficiale alla premiazione della terza carica dello Stato. Pur essendo di estrazione politica diversa, ammiro molto l’operato dell’ Onorevole Roberto Fico e soprattutto l’innovazione e quella ventata di giovinezza che ha portato a Palazzo. Ricevendo oggi il Premio Bonifacio VIII e quindi divenendo a tutti gli effetti un membro della nostra benemerita Accademia è ora per me un piacere poterLa invitare ufficialmente a visitare la nostra città in tutte le sue sfaccettature”. Prima di ricevere la bellissima scultura del Premio Internazionale Bonifacio VIII, opera dello scultore Egidio Ambrosetti, ha chiuso gli interventi in sala il Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico: “Le istituzioni devono essere sempre vicine alle persone più deboli, a quelle che soffrono e devono essere sempre attivamente solidali. Fra le motivazioni del premio della Bonifaciana, c'è l'impegno all'interno delle istituzioni e la tutela dei diritti umani. Per questo ringrazio sinceramente il sindaco di Anagni e il rettore dell'Accademia”. Prima di congedarsi dalla delegazione ufficiale della Bonifaciana, alla quale ha offerto un caffè nella Sala del Cavaliere, l’On. Fico ha salutato tutti i membri presenti e ha posato volentieri per la foto di gruppo e per qualche selfie con i più giovani del gruppo e ha lasciato la sua personale dedica nel libro d’onore delFICO_10laFICO_3FICO_5FICO_11BonifFICO_4aciana.FICO_1

FICO_8FICO_6

Condividi
 

la Nostra Sede

L'Accademia Bonifaciana, ha sede presso il palazzo di Bonifacio VIII di Anagni, da tre secoli custodito dalle Suore Cistercensi della Carità, venne edificato nel XII secolo e in origine appartenne alla famiglia dei Conti. Fu abitato da Papa Gregorio IX (Ugolino Conti) che il pri­mo settembre 1230 vi ospitò Federico II...  Leggi articolo

Copyright © 2019. www.accademiabonifaciana.eu. Designed by A. Raggi

Box

Registrati

*
*
*
*
*

Fields marked with an asterisk (*) are required.