Registrati
HomeL'IstituzioneRiconoscimentiPremio Bonifacio VIII /  Autore del Premio
Il Poeta del Bronzo PDF Stampa E-mail

Egidio Ambrosetti, è nato nella pontificia e nobile città di Anagni (Fr) il 2 aprile 1956, nella ridente contrada di San Filippo, dove tutt'ora vive ed opera con il suo studio e fonderia. Ancor giovinetto, inizia a stare vicino al grande scultore maestro Tommaso Gismondi, dove apprende la difficile arte della fusione del bronzo. Rimarrà con l'insigne artista fino al 1988. Nel 1993 Ambrosetti aderisce alla corrente artistica "Apletismo" fondata dal Prof. Giuseppe Bellincampi, che stà a significare, semplicità, schiettezza, immensità, grandiosità. Alla quale hanno aderito tra gli altri: De Chirico, Annigoni, Grassi e tanti altri. Dal 1994 il nome e le opere di Ambrosetti figurano sui seguenti cataloghi: Nazionale della Scultura Mondadori, Catalogo Internazionale dell'Arte M.D.F., e Catalogo Artenova. Fra breve sarà inserito sulla prestigiosa Enciclopedia Treccani, la quale ha già acquisito le note biografiche dell'artista. Il maestro ha una particolare devozione per Padre Pio da Pietrelcina per il quale ha realizzato numerosi busti ritratti e statue in bronzo a grandezza naturale, tanto da essere stato più volte definito "Lo scultore di P. Pio"; le statue del Venerabile Padre si trovano nelle seguenti città: Montorio Romano (Rm) - S. Giovanni Rotondo (Fg) -Pentone (Cz) - Montescaglioso (Mt) -Atessa (Ch) - Succivo (Ce) - Acuto (Fr) - Ciampino (Rm) - Arce (Fr) - Anagni (Fr) - Torretta di Crucoli (Kr) - Amorosi (Bn) - Nizza (Francia) - Torrecuso (BN), Ferentino (FR) - Aiello Calabro (Cs) - Monterotondo (Rm) - Pescara - Anacapri (Na) - Chiaiamari (Fr) - Roccasecca (Fr) - Arpino (Fr) - Potenza - Cork (Irlanda), Boville Ernica (Fr), Albano Laziale (Rm), Nichelino (To), Carlentini (Sr), Pezze di Greco, Fasano (Br), Agnana Calabra (Rc), Vallecorsa (Fr), Guarcino (Fr), S. Giovanni Rotondo, Madonna delle Grazie (Fg). Un monumento equestre per Ardea (Rm), il monumento ai marinai a Porto S. Stefano Argentario (Gr). La medaglia per il Rotary di Frosinone, il monumento (busto) a Totò a Roccasecca (Fr). Realizza le sculture per i seguenti premi internazionali: "Premio Antonio De Curtis", "Rocca D'oro" Serrone (Fr), e Premio Riuso dei castelli per l'E.P.T. di Frosinone, Premio Internazionale Padre Pio, Trinitapoli (Fg), "Premio Apulia", "Premio Sora", "Premio Barocco" RAI UNO. Ha avuto l'onore di essere ricevuto più volte dal S. Padre Giovanni Paolo II.

Tra le altre opere realizzate, ricordiamo: Cinque grandi porte in bronzo nelle Chiese di: S.Filippo Anagni(Fr), S. Giovanni a Carpineto Romano (Rm) - Santuario dell'Addolorata a Sorano (Gr) - L'Immacolata Porto S. Stefano all'Argentario (Gr). Una statua di due metri S. Francesco D'Assisi a Cosenza, una statua delle stesse dimensioni la Madonna di Montebuono Sorano (Gr). Decine di medaglie e gruppi bronzei per l'arma dei Carabinieri. Un monumentale Crocifisso a Potenza, un grande altorilievo per la città di Lessona (BI). La statua ufficiale per la canonizzazione di S. Pio da Pietrelcina, realizzata per l'altare maggiore del santuario della Madonna delle Grazie a S. Giovanni Rotondo (FG). La medaglia commemorativa per la canonizzazione di S. Pio per il convento dei frati minori cappuccini di Pietrelcina, paese natale del Santo. Realizza il premio per il festival del cinema di Salerno. La monumentale Via Crucis ad Anacapri (Na) collocata lungo il sentiero del monte Solaro. Riceve il premio internazionale alla carriera "Cultura di Ieri e di Oggi" a Reggio Calabria, la medaglia ufficiale della Regione Lazio. Il monumento a due grandi eroi italiani, a Salvo D'Acquisto h. cm 200, benedetto il 6 gennaio in Piazza S. Pietro dal S. Padre e collocato in una piazza di Passoscuro Palidoro (Rm). A Enrico Toti h. cm 200 da collocare nell'omonima piazza a Cassino (Fr),riceve il premio Città di Fiumicino(Rm). In una delle ultime presentazioni il noto critico Mons. Santino Spartà ha definito il maestro Ambrosetti, il cantore ispirato del bronzo il salmista moderno della gloria della Madonna e il missionario lirico del Vangelo.

Condividi
 

Foto Gallery

Vita Accademica

Il Presidente della Bonifaciana, Cav. De Angelis: “Salvaguardare la famiglia fondata sul matrimonio”

In una nota, l' Accademia Bonifaciana esprime il proprio sostegno al Family Day e a tutte le iniziative in favore della famiglia. Anche l' Accademia Bonifaciana esprime il suo appoggio e incoraggiamento al Family Day del prossimo 30 gennaio, al Circo Massimo, e a “tutte quelle iniziative che intendono offrire un contributo sereno e costruttivo al bene comune del nostro Paese”.

Condividi
Leggi tutto...

News

XII Corteo. Bulla a Cerchio (AQ)


Nel Comune marsicano di Cerchio, in provincia di L’Aquila, si è svolto nei giorni scorsi, il XII Corteo Storico che ha rievocato la “Bulla Indulgentiarum” di Bonifacio VIII (1300). Sono stati presenti all’evento – organizzata con precisione dall’Amministrazione Comunale cerchiese – i due Vice Presidenti del Consiglio della Regione Abruzzo,  il Presidente della Provincia aquilana Stefania Pezzopane, il Vicario Generale della Diocesi dei Marsi mons. Domenico Ramelli ed oltre trenta delegazioni di Comuni con rispettivi Gonfaloni. Tra gli interventi previsti ed attesi, quello del Presidente dell’Accademia Bonifaciana di Anagni Cav. Sante De Angelis, che ha partecipato all’evento, insieme al Gonfalone della Città dei Papi, con la Polizia Municipale ed il Vice Commissario Prefettizio dr Marcello Zottola.
Condividi
Leggi tutto...
un_lasapienza_roma

universitacassino_fr

150 anni unita_italia

stato maggiore difesa_italiana

stato maggiore della difesa

ordinariato Militare_Italia

ordine_costantiniano

unifil

operaPadrePio

 

istituto

Ultime foto inserite

Vedi le foto
Vedi le foto
Vedi le foto
Vedi le foto
Vedi le foto
Vedi le foto
Vedi le foto
Vedi le foto
Vedi le foto
Vedi le foto
Vedi le foto
Vedi le foto
Vedi le foto
Vedi le foto
Vedi le foto

la Nostra Sede

L'Accademia Bonifaciana, ha sede presso il palazzo di Bonifacio VIII di Anagni, da tre secoli custodito dalle Suore Cistercensi della Carità, venne edificato nel XII secolo e in origine appartenne alla famiglia dei Conti. Fu abitato da Papa Gregorio IX (Ugolino Conti) che il pri­mo settembre 1230 vi ospitò Federico II...  Leggi articolo

Copyright © 2017. www.accademiabonifaciana.eu. Designed by A. Raggi

Box

Registrati

*
*
*
*
*

Fields marked with an asterisk (*) are required.