Registrati
Il Cardinale Raymundo Damasceno Assis, Arcivescovo di Aparecida e Presidente della Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile, in visita privata ad Anagni è stato accolto dal Presidente dell’Accademia Bonifaciana Sante De Angelis
raymundo

Prima di entrare in conclave, che eleggerà il successore di Benedetto XVI, un membro del Sacro Collegio, ha voluto passare una domenica anagnina sulle orme di Bonifacio VIII. Si tratta del Cardinale Raymundo Damasceno Assis, Arcivescovo di Aparecida, Presidente della Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile, che in visita privata con i suoi collaboratori è stato accolto dal Presidente dell’Accademia Bonifaciana Sante De Angelis, che ha mostrato all’illustre porporato le bellezze della città in primis la basilica cattedrale, il tesoro di Bonifacio VIII, la cripta di San Magno, dove ha salutato anche il parroco don Marcello Coretti, per poi degustare in un noto ristorante della Città, i piatti tipici ciociari. Molto cordiale ed affabile il porporato ha chiesto a De Angelis, di pregare per la Chiesa e per il Collegio dei Cardinali, affinché sappiano scegliere un Papa davvero “segno e strumento di salvezza”. Poi ha rivelato che a lui è stata assegnata la stanza 44 della Casa di Santa Marta, dove allogerà con i colleghi cardinali, durante i giorni del Conclave, che inizierà domani. Tra i “papabili” l’Arcivescovo Metropolita di Aparecida (Brasile), è nato il 15 febbraio 1937 a Capela Nova, stato di Minas Gerais e arcidiocesi di Mariana. Inviato dai superiori a Roma perché potesse seguire gli studi di teologia alla Pontificia Università Gregoriana, dove ha conseguito la laurea, in Germania ha portato a termine la sua formazione nell'Istituto superiore di catechesi, a Monaco. Rientrato in Brasile nel 1968, è stato ordinato sacerdote il 19 marzo dello stesso anno, a Conselheiro Lafaiete, nello stato di Minas Gerais. Ha svolto diversi incarichi al servizio dell'arcidiocesi di Brasília. È stato coordinatore di catechesi, parroco della chiesa del Santissimo Sacramento, cancelliere arcidiocesano, cofondatore e professore del seminario maggiore Nostra Signora di Fátima e professore del dipartimento di filosofia dell'università di Brasília. Il 18 giugno 1986 è stato nominato vescovo titolare di Novapietra e ausiliare di Brasília. Il 15 settembre successivo è stato ordinato vescovo, nella cattedrale di Brasilia, dal cardinale José Freire Falcão. Sempre a Brasília i suoi primi incarichi pastorali nella nuova funzione. Ausiliare e vicario generale, è stato anche direttore del corso superiore di teologia per laici e membro dell'Accademia brasiliana delle lettere. Dopo alcuni anni in cui è stato membro della commissione episcopale del dipartimento di catechesi (1987-1991), ha svolto il compito di segretario generale dal 1991 al 1995. In questa veste Giovanni Paolo II gli ha anche affidato il ruolo di segretario generale alla IV Conferenza generale dell'episcopato latinoamericano, svoltasi nel 1992 a Santo Domingo. Sempre nell'ambito del Celam è stato membro del comitato economico (1995-1999) e del dipartimento della comunicazione, mentre all'interno della Conferenza nazionale dei vescovi del Brasile ha ricoperto gli incarichi di membro della commissione per la comunicazione, l'educazione e la cultura (2003-2007) e di presidente del consiglio fiscale, carica affidatagli per il quadriennio 2007-2011. Dal 2003 è anche presidente della commissione della campagna di evangelizzazione. Nominato quarto arcivescovo di Aparecida il 28 gennaio 2004, ha preso possesso dell'arcidiocesi il 25 marzo dello stesso anno. È stato eletto presidente del Celam per il quadriennio 2007-2011 nel corso della 31ª assemblea generale svoltasi all'Avana (Cuba) nel luglio 2007. Da maggio 2011 è Presidente della Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile. Ha partecipato attivamente a diverse assemblee sinodali, da ultima quella per il Medio Oriente svoltosi nell'ottobre del 2010, nel corso della quale ha proposto, tra l'altro, un programma pastorale a livello continentale il cui obiettivo primario sia di fare in modo che gli emigrati mediorientali in America non perdano il contatto con i loro Paesi d'origine. Da Benedetto XVI creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 20 novembre 2010, del Titolo dell’Immacolata al Tiburtino.È Membro:del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali e della Pontificia Commissione per l’America Latina.

Condividi
 

Foto Gallery

News

IL PRESIDENTE DELLA CORTE COSTITUZIONALE GIORGIO LATTANZI AD ANAGNI PER RICEVERE IL PREMIO INTERNAZIONALE BONIFACIO VIII

“Ritornando dopo parecchi anni ad Anagni, l’ho trovata sempre più bella ed interessante per i ricordi di Bonifacio VIII e poi naturalmente per i suoi monumenti… Inutile dire che ritornerò presto!”. Così, il Presidente della Corte Costituzionale Giorgio Lattanzi, lasciò scritto nell’albo d’oro dei visitatori della Accademia Bonifaciana di Anagni, lo scorso 14 settembre, quando, in forma privata, accolto dal Rettore Presidente Sante De Angelis, visitò la sede in Via Leone XIII, la Basilica Cattedrale e il Palazzo Papale.

Condividi
Leggi tutto...
un_lasapienza_roma

universitacassino_fr

150 anni unita_italia

stato maggiore difesa_italiana

stato maggiore della difesa

ordinariato Militare_Italia

ordine_costantiniano

unifil

operaPadrePio

 

istituto

la Nostra Sede

L'Accademia Bonifaciana, ha sede presso il palazzo di Bonifacio VIII di Anagni, da tre secoli custodito dalle Suore Cistercensi della Carità, venne edificato nel XII secolo e in origine appartenne alla famiglia dei Conti. Fu abitato da Papa Gregorio IX (Ugolino Conti) che il pri­mo settembre 1230 vi ospitò Federico II...  Leggi articolo

Copyright © 2020. www.accademiabonifaciana.eu. Designed by A. Raggi

Box

Registrati

*
*
*
*
*

Fields marked with an asterisk (*) are required.