Registrati
Successo per la Cerimonia Inaugurale della XIII edizione del Premio Bonifacio e per il 780° della nascita di Papa Cajetani PDF Stampa E-mail

DSC_90399Una cerimonia di altissimo livello religioso, culturale e sociale, quella che si è svolta nei giorni scorsi presso il Palazzo Comunale della Città dei papi, per la cerimonia inaugurale della XIII edizione del Premio Bonifacio VIII, ideato dall’ Accademia Bonifaciana nel 2003, il cui primo esemplare fu consegnato a San Giovanni Paolo II e per i 780 anni dalla nascita del Pontefice Benedetto Cajetani, che per primo ideò l’Anno Santo nel 1300. Una cerimonia, coordinata come sempre dal Senatore Accademico Cavaliere Professore Gaetano D’Onofrio, che ha visto come sempre personalità del mondo della Chiesa, della diplomazia, delle istituzioni civili, politiche e militari alternarsi a ritirare la famosa scultura bronzea del maestro Egidio Ambrosetti.

A fare gli onori di casa, il Presidente dell’Accademia Bonifaciana Cavaliere Dottor Sante De Angelis ed il Presidente del Comitato Scientifico S.E. monsignor Franco Croci. A presiedere la serata è stato il cardinale portoghese José Saraiva Martins, Prefetto Emerito della Congregazione delle Cause dei Santi e Presidente Onorario dell’Accademia Bonifaciana, che tra l’altro nel suo saluto ha voluto fortemente rimarcare che “Il Premio Nazionale e Internazionale Bonifacio VIII, quest’anno alla sua XIII edizione, e l’Accademia tutta, hanno la missione di esaltare il ruolo storico di Anagni e i valori umani che la città e i cittadini anagnini gelosamente custodiscono: amore per la pace tra i popoli, tradizioni religiose e popolari, tolleranza e perdono secondo l’esempio offerto da Papa Bonifacio VIII, con l’indizione del primo Anno Santo della storia nel 1300, che quest’anno lo ricordiamo in modo particolare per il 780° anniversario della nascita avvenuta proprio in questa bella città di Anagni e che mi onoro di aprirne ufficialmente i festeggiamenti quale Presidente Onorario dell’Accademia Bonifaciana, che per prima ha voluto ricordare questo fausto evento”. “Si può ben affermare, obiettivamente – ha concluso Saraiva Martins - che l’impegno organizzativo, la costanza di tutti coloro che collaborano al successo dell’evento e la generosità del mondo della cultura, delle istituzioni, dell’arte e delle scienze, non fanno che confermare la valenza del conferimento dedicato a Papa Cajetani e le potenzialità che esso esprimerà in avvenire”. Ospite d’onore ed insignito il Cardinale Francesco Baldisseri, Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi, che terrà anche la Lectio magistralis di chiusura dell’anno accademico: “L’Anno Santo di Bonifacio VIII e il Giubileo della Misericordia di Francesco”. Il noto Porporato, nella sua “Lezione” di chiusura dell’ anno accademico bonifaciano, ha voluto ringraziare per l’attribuzione del premio assegnatogli: “Il conferimento del Premio Internazionale «Bonifacio VIII – Città di Anagni», giunto quest’anno alla XIII edizione, è per me un motivo di onore e di gratitudine. In un consesso così solenne, desidero esprimere un sentito ringraziamento al Senato Accademico, al Presidente e ai Membri del Comitato Scientifico, che hanno voluto insignirmi di un riconoscimento tanto prestigioso. In modo particolare, rivolgo un deferente saluto a Sua Eminenza il Cardinal José Saraiva Martins, Presidente Onorario dell’Accademia Bonifaciana, a Sua Eccellenza Monsignor Franco Croci, Presidente del Comitato Scientifico, nonché al Rettore-Presidente dell’Accademia Dottor Sante De Angelis, solerte promotore di questa lodevole iniziativa”.Ed ha aggiunto: “Con loro saluto cordialmente anche gli altri due illustri vincitori del Premio: il Senatore Filippo Bubbico, Vice Ministro dell’Interno, e il Dottor Riccardo Di Segni, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Roma”. Baldisseri, ha voluto sottolineare che: “Un motivo di ulteriore gioia è, inoltre, il fatto che la cerimonia odierna, promossa dall’Accademia Bonifaciana con il patrocinio della Diocesi di Anagni-Alatri e della Città di Anagni, acquisisce un significato speciale sia per la ricorrenza del 780° anniversario della nascita di Benedetto Cajetani, l’ultimo dei “papi anagnini”, sia per l’imminenza del Giubileo della Misericordia, che idealmente si richiama al primo Anno Santo, indetto proprio da Bonifacio VIII nel 1300. L’Anno Santo di Bonifacio VIII Papa Cajetani resta celebre soprattutto per l’oltraggio subito nel 1303 da Sciarra Colonna, emissario del Re di Francia Filippo IV il Bello. È il cosiddetto “schiaffo di Anagni”, che dimostra anche a livello simbolico il declino del potere universale del papato a vantaggio delle monarchie nazionali. Non tutti, però, sanno che il Pontefice anagnino è, al tempo stesso, il fondatore dell’Anno Santo, un’istituzione destinata a conoscere un imprevedibile successo nel corso dei secoli fino ad oggi”. A rappresentare il Governo italiano il Vice Ministro dell’Interno Senatore Filippo Bubbico, che ha riceveràuto anche lui il massimo conferimento accademico, così come per quanto concerne il mondo religioso: Monsignor Gerardo Antonazzo, Vescovo di Sora–Cassino-Aquino-Pontecorvo; Monsignor Francesco Savino, Vescovo di Cassano all’Ionio, la Professoressa Suor Mary Melone Rettore Magnifico Pontificia Università Antonianum di Roma (prima donna nominata da Papa Francesco come Rettore Magnifico di un’ Università Pontificia) ed il missionario Padre Giulio Albanese. Per il dialogo interreligioso un “Bonifacio Internazionale” è andato al Dottor Riccardo Di Segni, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Roma. Per la Politica Internazionale l’Onorevole Mimì Kodheli, Ministro della Difesa della Repubblica di Albania, mentre per la diplomazia alle loro Eccellenze il signor Antonio Carlos Carvalho De Almeida Ribeiro Ambasciatore della Repubblica del Portogallo presso la Santa Sede e al signor Habeeb Mohammed Hadi Ali Al Sadr, Ambasciatore della Repubblica Iraq presso la Santa Sede. Per il mondo militare al Generale di Divisione Fabrizio Lisi, del Comando Generale della Guardia di Finanza presidente della Commissione di avanzamento. Il Comitato Scientifico ha voluto altresì onorare la memoria del Caporal Maggiore David Tobini M.A.V.M. fulgido esempio di graduato paracadutista che immolava la propria vita ai più alti principi militari e di altruismo in Afghanistan il 25 luglio 2011(ha ritirato il conferimento la fiera madre Anna Rita Lo Mastro). L’Accademia, ha assegnato anche alcuni "Nazionali". Per il settore Istituzionale: al Notaio Claudio Limontini, Gran Tesoriere del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio; all' Onorevole Vincenzo Niro, Presidente del Consiglio Regionale del Molise; al Dottor Libero Mazzaroppi Sindaco del Comune di Aquino, Presidente dell’Unione dei Comuni “Cinquecittà” e Vicepresidente della Consulta Regionale dei Consigli Comunali dell’Anci Lazio; per il settore militare e sociale: al Colonnello Dottor Giovanni Greco, Direttore del Sacrario delle Bandiere – Vittoriano di Roma, al Cavaliere Capitano di Vascello Francesco Antonazzo, Capo Reparto Chirurgia del Com di Taranto; alla Dottoressa Antonella Chiapparelli, 1° dirigente della Polizia di Stato in servizio presso la Questura di Frosinone; al Commendatore Dottor Sabato Riccio, 1° Dirigente della Polizia di Stato in servizio presso la Questura di Padova; al Cavaliere Ten. Colonnello dei Carabinieri Arcangelo Pignatelli, Ufficiale Medico Cardialogo di Taranto; al Cavaliere Luogotenente Giuseppe Ceglie, Comandante della Brigata Guardia di Finanza di Anagni (FR); al Capitano di Fregata Antonio Nasti, Comandante della Capitaneria Navale di Termoli; al Cavaliere Capitano Domenico Trovato, Ufficiale Medico Chirurgo in Padova; al Dott. Giuseppe Zaccone, Chirurgo dell’ Università Cattolica del Sacro Cuore – Columbus di Roma; al Maggiore Dott. Marco Salvagno, Comandante del Nucleo Operativo Guardia di Finanza Pronto Impiego di Torino; per il settore cultura: al Professor Silvio Berardi, Docente Universitario associato di Storia Contemporanea dell’Università degli Studi Niccolò Cusano di Roma; all' Istituto Alti Studi Euro Mediterranei di Maratea (Pz) (ha ritirato il Presidente Dott. Giuseppe Papaleo). Due sono stati gli Attestati di Benemerenza con medaglia, consegnati direttamente dal Comandante Generale delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera, l’Ammiraglio Ispettore Felicio Angrisano, tra l’altro anche membro del Comitato Scientifico della Bonifaciana: al Sc 2° cl. N Fabio Delliponti (per essere intervenuto nelle adiacenze di Bari, nel giugno 2013, prontamente senza esitazione alcuna, libero dal servizio, in soccorso di una donna riversa al suolo fuori dall’abitacolo ribaltato fuori strada, in serio pericolo di vita dopo un tragico incidente stradale) e al Sc 3° cl. Np Antonio Treglia (per aver con il suo impegno salvato con determinazione e ardimento tredici vite umane in condizione di massima emergenza, tenendo un comportamento di altissimo valore civile, in occasione del violento nubifragio che colpì nel settembre 2014 la Città di Peschici nel Gargano), entrambi appartenenti alla Marina Militare. Sono state ratificate con la consegna della pergamena anche diverse nomine interne della Bonifaciana, infatti, sono statipresenti moltissimi appartenenti a partire dai senatori accademici, ai delegati territoriali e di settore dell’Accademia, diversi componenti del Comitato Scientifico tra cui il Vice Presidente dottor Paolo Patrizi. “Una manifestazione – come ha voluto rimarcare il Presidente De Angelis - davvero di alto livello culturale e sociale con cui si è aperto il 780° anniversario dalla nascita di Papa Bonifacio VIII, nato ad Anagni nel 1235 i cui festeggiamenti dureranno per tutto l’anno 2015 con altre iniziative”.

DSC_8781DSC_9494DSC_9264DSC_9214DSC_9173DSC_9006DSC_8899DSC_8854

Condividi
 

la Nostra Sede

L'Accademia Bonifaciana, ha sede presso il palazzo di Bonifacio VIII di Anagni, da tre secoli custodito dalle Suore Cistercensi della Carità, venne edificato nel XII secolo e in origine appartenne alla famiglia dei Conti. Fu abitato da Papa Gregorio IX (Ugolino Conti) che il pri­mo settembre 1230 vi ospitò Federico II...  Leggi articolo

Copyright © 2020. www.accademiabonifaciana.eu. Designed by A. Raggi

Box

Registrati

*
*
*
*
*

Fields marked with an asterisk (*) are required.