Registrati
De Angelis, Saraiva Martins, Croci e Liberati premiati dall’Osservatorio Diplomatico Internazionale in Vaticano PDF Stampa E-mail

odi_5Si è svolta nei giorni scorsi, nella sede diplomatica dell’Ambasciata della Repubblica di Croazia presso la Santa Sede, la cerimonia di consegna dei riconoscimenti: “Ambasciatore di Buona Volontà”, “Osservatore Diplomatico” e del Premio Internazionale Pio XII, ideati dall’Osservatorio Diplomatico Internazionale presieduto da Vito Grittani di Capurso (Bari). Tra gli insigniti ricordiamo mons. Franco Croci, milanese, Vescovo titolare di Potenza Picena e Presidente del Comitato Scientifico dell’Accademia Bonifaciana; mons. Carlo Liberati, marchigiano di Matelica, arcivescovo Prelato Pontificio emerito di Pompei; il Card. Josè Saraiva Martins, portoghese, Prefetto emerito della Congregazione per le Cause dei Santi e Presidente onorario dell’Accademia Bonifaciana; S.E. il dott. Filip Vucak, Ambasciatore di Croazia presso la Santa Sede; il Cav. Dott. Sante De Angelis, fondatore e Rettore Presidente dell’Accademia Bonifaciana.

A quest’ultimo oltre al titolo di “Ambasciatore di Buona Volontà”, è andato quello di “Osservatore Diplomatico” ed il premio Internazionale “Pio XII”. Presente alla cerimonia di consegna, anche don Ciro Miele, in qualità di ospite del presidente Grittani. Ed è proprio al signor Vito Grittani e al suo Osservatorio, che è andato il Premio Nazionale Bonifacio VIII e il premio Internazionale Giovanni Paolo II, che la Bonifaciana ha voluto conferire per rimarcare questa collaborazione con l’istituzione di Capurso che si occupa da anni di rapporti con gli Stati, le ambasciate e di tematiche legate ai fenomeni migratori. Per la Bonifaciana, oltre, ai suddetti premiati, erano presenti il Vice Presidente del Comitato Scientifico Col. GdF Luigi Macchia, il Delegato giovanile di Roma Capitale Valerio Chirri e il Cav. Mauro Tongiorgi, collaboratore del Card. Camillo Ruini. L’Accademia Bonifaciana, nata nel 2003 grazie all’incoraggiamento e alla benedizione dell’oggi San Giovanni Paolo II, (tanto che fu proprio lui, il primo insignito del Premio Internazionale Bonifacio VIII, seguito poi dal Card. Josè Saraiva Martins) porta da sempre avanti iniziative di alto livello culturale, sociale, umanitario, religioso e diplomatico. Spiega il Cav. De Angelis “il fiore all’occhiello è senza dubbio il Premio nazionale ed internazionale Bonifacio VIII, quest’anno alla sua XIII edizione. L’Accademia ha la missione di esaltare il ruolo storico di Anagni e i valori umani che la città gelosamente custodisce: amore per la pace tra i popoli, tradizioni religiose e popolari, tolleranza e perdono secondo l’esempio offerto da Papa Cajetani con l’indizione del premio Anno Santo della storia nel 1300. Quest’anno ricorre il 780° anniversario della nascita avvenuta ad Anagni nel 1235 e Sua Em.za Josè Saraiva Martins, in qualità di nostro presidente onorario – conclude De Angelis – ne ha aperto solennemente i festeggiamenti lo scorso 2 luglio”.

odi_4odi_2

odi_1odi_3

Condividi
 

la Nostra Sede

L'Accademia Bonifaciana, ha sede presso il palazzo di Bonifacio VIII di Anagni, da tre secoli custodito dalle Suore Cistercensi della Carità, venne edificato nel XII secolo e in origine appartenne alla famiglia dei Conti. Fu abitato da Papa Gregorio IX (Ugolino Conti) che il pri­mo settembre 1230 vi ospitò Federico II...  Leggi articolo

Copyright © 2017. www.accademiabonifaciana.eu. Designed by A. Raggi

Box

Registrati

*
*
*
*
*

Fields marked with an asterisk (*) are required.