P. CIRO BENEDETTINI, VICE DIRETTORE DELLA SALA STAMPA DELLA SANTA SEDE Stampa

Premio Internazionale Bonifacio VIII

VI Edizione 2008

…L’organizzazione dell’Accademia è tutta in mano ai giovani...

Illustre Signor Presidente,

sento il dovere di esternarLe anche per iscritto la mia sincera gratitudine per il conferimento del Premio Bonifacio VIII 2008. Non è finta modestia ripeterLe che non ravviso nella mia vita quelle doti di eccellenza che motivano un premio così prestigioso. Ciò rende ancora più intensa la mia gratitudine nei confronti della Giuria e della Presidenza dell’Accademia Bonifaciana,così magnanimi nei miei confronti. La cerimonia della premiazione nella suggestiva Sala della Ragione di Anagni è stata solenne e familiare insieme, in un clima di simpatia e gioiosa cordialità. Mi permetta di aggiungere che anche la cena è stata squisita e molto professionale il servizio di accompagnamento e chauffeur. Sono rimasto favorevolmente impressionato dall’atmosfera di giovinezza che aleggiava nell’antico palazzo. E’ vero che i premiati erano tutti in età matura, compreso il sottoscritto, ma l’organizzazione dell’Accademia, ho notato, è tutta in mano ai giovani. Trovo questo protagonismo giovanile in campo culturale esaltante e fonte di ottimismo per il futuro di Anagni e dell’Italia. La cerimonia della premiazione è stata una felice miscela di aspetti religiosi e civili, localistici, nazionali e internazionali, coinvolgendo ogni forza viva del Territorio, facendo leva sulla forza unificante del cristianesimo. Forse quest’amalgama potrebbe far storcere il naso a qualche intellettuale. Io vi ho visto, invece, una giusta fierezza della propria realtà locale, aperta, tuttavia, alla prospettiva mondiale, il radicamento alle sane tradizioni, nonché la preoccupazione di non far mancare un riconoscimento a chiunque ha dato il suo contributo allo sviluppo della comunità locale e alla società. La Provincia italiana, questa sconosciuta, non finisce mai di stupire. Porgo i miei più sinceri auguri per il successo di tutte le future iniziative dell’Accademia Bonifaciana e dell’intraprendenza culturale dei giovani di Anagni.

Con sensi di profonda gratitudine e stima.